FINALE DOWN THE LINE PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Lunedì 05 Settembre 2016 23:29

Domenica scorsa 4 settembre, presso l’impianto della Società ASD TAV Nuovo Borgo a Montebello Vicentino, si è svolta l’ultima prova del Campionato Regionale di Down The Line. La partecipazione di questa nuova disciplina è stata migliore delle aspettative coinvolgendo quasi 50 (di più dei tiratori che hanno partecipato al Campionato di Double Trap).  La caratteristica di questa modalità di colpire dei piatti con uno schema semplice induce a provare ed è divertente. L’impegno per colpirli possibilmente di prima canna per accumulare il punteggio di 3 punti impegna molto. Quindi una disciplina apparentemente semplice ma capace di impegnare notevolmente il tiratore: bella. E questo è dimostrato dall’entusiasmo della stragrande maggioranza dei tiratori che si sono cimentati, anche chi ha provato per la prima volta, il giudizio è stato: molto divertente. Per il prossimo anno bisognerà vedere come divulgarla maggiormente ed incrementare la partecipazione.  Queste le classifiche della seconda prova disputata a Ponso. Questa invece le classifiche della terza prova di Borgo e quelle finali. Nelle classifiche è stato tenuto conto di tutti i risultati ottenuti sia nella individuale che in quella delle Società.

Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Settembre 2016 23:38
 
GARA DISABILI A MEL PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Martedì 23 Agosto 2016 21:05

Molto bello l’incontro che si è tenuto domenica 14 agosto sull’impianto di tiro a volo della Società ASD TAV Mel. Tutti i disabili veneti che praticano lo sport del tiro a volo si sono ritrovati per unirsi e partecipare alle celebrazioni del 50° anno di vita dell’impianto. Il promotore dell’evento è stato Boem Pietrogiorgio che ha organizzato una gara riservata appunto ai 14 disabili che si sono ritrovati assieme tra i monti bellunesi. Oltre al Delegato Regionale Lonardi Adriano è rimasto sul campo anche Ruggero Vilnai Presidente CIP del CONI Veneto. A fine gara verso le ore 12,30 tutti i tiratori si sono spostati all’interno per degustare i prelibati piatti preparati dal Presidente della Società di tiro Renato Gelisio ed il suo staff. Immediatamente dopo pranzo sono stati distribuiti i premi consistenti in ottime bottiglie di vino Champion donate dall’azienda agricola delle famiglie Gatto di Valdobbiadene. Per la cronaca si è classificato primo nella classifica standing 1 De Lazzari Gino con 41/50 secondo Berlato Giuliano che qui chiude con 37 ma che ha vinto una carabina nella prestigiosa gara sempre della Società Mel, con una finale mozzafiato rompendo tutti i 25 piattelli del barrage. Terzo De Battisti Emanuel. Nella categoria standing 2 il migliore è stato Bortolini Paolo con 38 seguito da Poli Emilio. Nella classifica setting il migliore è stato Zambon Andrea che ha chiuso con 36 davanti a Boem Pietrogiorgio con 34. Al terzo posto si è classificato Busti Bruno. Nella distribuzione dei premi di questa classifica Boem Pietrogiorgio ha ceduto il premio al seguente in classifica

Ultimo aggiornamento Martedì 23 Agosto 2016 21:07
 
CINQUANTESIMO DELL'IMPIANTO TAV DI MEL PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Domenica 07 Agosto 2016 09:36

Renato Gelisio Presidente della Società di tiro a volo ASD TAV MEL di Mel in provincia di Belluno, annuncia il 50° compleanno del suo impianto. Un traguardo importante che ha raggiunto grazie alla grande passione assolutamente indispensabile per poter gestire un impianto sportivo di tiro a volo. Perché è la passione che alimenta la caparbietà altra caratteristica necessaria per sconfiggere tutte le minacce che continuamente insistono sui nostri impianti. Ed è recente l’ultima che è riuscito a cassare. Quindi tanti auguri TAV Mel fieri e orgogliosi di averti nella nostra famiglia. Ed è in questa occasione che la tradizionale ultradecennale manifestazione di ferragosto quest’anno è particolarmente significativa. Gelisio ha infatti messo a disposizione dei tiratori un impegno economico notevole programmando due gare nel corrente mese di agosto, rispettivamente domenica 14 con il trofeo FEDON e lunedi di ferragosto 15 con il trofeo GELISIO. Si tratta di due gare di specialità mista FO + FU. Per ciascuna gara sono previsti 1.000,00 euro di premi in denaro più un fucile sovrapposto calibro 12. Poi per chi partecipa alle due gare barrage finale che coinvolge tutte le categorie e qualifiche con altri tre fucili sovrapposti calibro 12 ed una carabina ad aria compressa. In totale sommando i premi in denaro ed il valore dei premi aggiunti si arriva a euro 10.000,00.

Sono previsti sconti iscrizione per categorie e qualifiche, abbonamenti per chi partecipa ad ambedue le gare. Per tutti gli appassionati del tiro a volo, è un’occasione molto particolare, imperdibile perché oltre a festeggiare il compleanno con gli auguri al presidente fatti di persona, vi è il piacere di partecipare ad una ricca gara in un impianto che in agosto è sempre gradevolmente ventilato dalla fresca aria delle montagne circostanti. Ma non finisce qui perché Gelisio vuole rendere questo evento un ricordo e per farlo donerà ad ogni partecipante un bellissimo regalo costituito da una confezione contenente una bellissima penna ed un altrettanto bel porta chiavi. Alla fine poi della manifestazione, per tutti gli amanti della birra, per festeggiare i vincitori e per consolare chi non ha vinto, sosta nella vicina birreria Pedavena a sorseggiare l’eccellente birra spinata dalle grandi botti dove è stata prodotta. Questo il programma delle gare.

Ultimo aggiornamento Domenica 07 Agosto 2016 10:14
 
CAMPIONATO REGIONALE DI FU A AGNA PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Giovedì 04 Agosto 2016 16:41

Con la sesta prova di Domenica 31 luglio ad Agna, si è concluso l’intenso Campionato Regionale di Fossa Universale. Ottima la partecipazione con 92 iscrizioni per quella che rimane una formula molto gradita: 4 serie per 100 piattelli. Il successo della manifestazione è dovuto anche al fatto che quest’anno la gara è stata programmata la domenica precedente al Campionato Italiano delle Società e Coppa Campioni che si svolgerà proprio sullo stesso campo della Società Le Tre Piume. Inoltre il numero di partecipanti è stato elevato anche per il largo intervallo di tempo messo a disposizione dal Coordinatore Conventi Gianpaolo, nel pomeriggio. La scelta di utilizzare l’intera luce solare, ha richiesto un impegno notevole dei bravi Direttori di tiro ed ha richiesto ai numerosi partecipanti alla cerimonia delle premiazioni, l’attesa fino a sera. L’analisi della partecipazione dell’intero Campionato vede 546 iscrizioni totali che hanno richiesto il lancio quasi 32.000 piattelli ripartiti nelle 6 Società ospitanti. La Società che ha segnato il maggior numero di iscrizioni nell’intero Campionato, è quella della Società di 4° categoria del presidente Ceccato Giovanni, grande trascinatore dei suoi iscritti, che ha contribuito con il 22%: quasi un quarto del totale iscrizioni, 45 iscrizioni in più dei tiratori del Presidente Sartori Torquato Urano e più del doppio di quelli del Presidente Mantovani Silvio.

Le classifiche a fine gara, come previsto, sono state due. Quella per il montepremi che anche qui è stato incrementato di 2 quote a 910,00 euro, era a 100 piattelli. La performance migliore è stata di Tiberio Claudio e Cerchier Davide ambedue con 95/100 seguiti, ad un piattello, dai 4 tiratori Masiero Lionello, Peron Adriano, Cavarzan Paolo e Soranzo Manuel. Questa la classifica a 100 piattelli.

Per la classifica a 50 piattelli utilizzando le due serie migliori, è l’eccellenza Tacchetto Robertino che riesce a ottenere due serie perfette e totalizza un bel 50/50. A seguire sei tiratori con 49/50: il master di eccellenza Masiero Lionello, il Veterano di seconda Trovò Luigi, la prima categoria Cerchier Davide, La seconda categoria in età settore giovanile Soranzo Manuel, la terza categoria Peron Adriano ed infine l’eccellenza Cavarzan Paolo.

Terminata la gara il coordinatore ha immediatamente predisposto la classifica finale individuale con i quattro miglior punteggi in penalità. Per la categoria eccellenza Campione regionale Mariotto Valter con 5 penalità seguito da Bertolli Lino con 11 penalità. Per la prima categoria Campione regionale Cerchier Davide con zero penalità seguito da Tiberio Claudio con 5 penalità e Lucchini Mirco con 7 penalità. Nella seconda categoria è Campione regionale Visentin Claudio con 2 penalità. Al secondo posto si è piazzato Antolini Loriano con 4 penalità davanti a Callegaro Padovan Giorgio con 6 penalità. Il campione regionale di terza categoria è Peron Adriano con zero penalità seguito da Fornito Marco con 5 penalità e Cerchier Enrico con 6 penalità. Nella qualifica Veterani è Marzotto Graziano che si laurea Campione Regionale con 6 penalità seguito da Lonardi Adriano con 7 penalità e Gentili Massimo, che vince lo spareggio con Saugo Giorgio con 8 penalità. Nei Master è Masiero Lionello che vince il titolo di Campione Regionale con zero penalità seguito da Simonato Mario Bruno con 7 penalità e da Sanson Silvio con 14 penalità. Nel settore giovanile un crescente Soranzo Manuel si aggiudica il titolo di Campione regionale con zero penalità e tra le ladies è Sella Francesca la Campionessa regionale indiscussa con zero penalità. Nella classifica finale delle Società, infine, si è aggiudicato il titolo La Società La Fattoria con 56 punti seguita da Nibbio con 40 punti mentre per il terzo posto c’è voluta una serie di spareggio per assegnare il gradino del podio a Fossalunga giunta pari merito con lo ST Scaligero. Queste tutte le classifiche. NB: il Coordinatore Conventi Paolo tel 320 8433070 ha ancora 4 premi dell'ultima prova + 3 premi delle prove precedenti, da consegnare!!

Ultimo aggiornamento Giovedì 04 Agosto 2016 17:21
 
CAMPIONATO ITALIANO SOCIETA' FU PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Martedì 16 Agosto 2016 21:53

Ancora una volta il Veneto monopolizza il Campionato Italiano delle Società di Fossa Universale che quest’anno si è disputato “in casa” nell’impianto della Società Veneta ASD TAV Le Tre Piume di Agna. Una trentina le Società partecipanti arrivate da tutta l’Italia. 156 i tiratori che si sono alternati su 8 campi diretti dal bravo coordinatore Ivano Pognani. A fine giornata sono state stilate le classifiche relative ai due gruppi “A” e “B”. per il primo a conquistare il titolo italiano è stata la Società veneta ASD TAV G. Rosatti che con i punteggi di Caretta Dario 98, Venturini Alessandro 94 e Capuzzo Bruno 91 ha totalizzato 283/300 , sei piattelli in più della Società Umbriaverde. Al terzo posto si è classificata un’altra Società del Veneto con Le Tre Piume composta da Rossi Roberto, Soranzo Manuel e Brunato Gianni che hanno totalizzato 270 piattelli rotti. Nella classifica del gruppo “B” conquista il titolo italiano sempre una Società del Veneto La Fattoria con i punteggi dei tiratori Salvalaio Fabrizio con 95, Picello Daniele 94 e Fornito Marco con 94 per un totale di 279/300 battendo per un solo piattello la Società del Mulino fermata a 278. Terza classificata la Società Trap Pezzaioli con 275.

Quindi le finaliste per l’assegnazione della Coppa Campioni sono state le due squadre del Veneto La Fattoria e G. Rosatti. A fine “BARRAGE” le due Società hanno ottenuto l’identico risultato di 67/75. La vittoria viene assegnata alla Società La Fattoria in applicazione al regolamento che stabiliva che in caso di parità di punteggio, verrà considerata perdente la Società che avrà conseguito nel “BARRAGE”, per prima, uno “ZERO” escludendo quello contemporaneo. È quindi Urano Sartori in persona che ritira la prestigiosa coppa.

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Agosto 2016 22:13
 
TESSERATI FITAV IN VENETO PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Venerdì 05 Agosto 2016 22:36

Alcuni giorni orsono, sul sito Federale www.fitav.it è comparso questo articolo nel quale

veniva descritta l’analisi dei tesserati nelle oltre 400 società italiane. In analogia alle classifiche delle competizioni sportive la Federazione ha fatto quattro classifiche, una per ogni categoria di appartenenza delle Società, in base alla numerosità dei tesserati. In questo articolo sono nominate le Società che occupano i primi tre posti.  Ebbene su 16 Società di tutto il territorio italiano nominate, ben 4 sono del Veneto! Questo per rilevare l’ottimo stato di “salute federale” che sta vivendo la nostra regione. Nonostante la morsa della crisi economica non allenti sensibilmente, il livello di miglioramento dell’ambiente tiravolistico che le nostre Società hanno raggiunto è tale da fornire, al tiratore appassionato, un ambiente molto piacevole per trascorrere del tempo praticando lo sport preferito. Questo ci consente di mantenere, se non incrementare, il numero dei tesserati. Certo che il livello non è per tutti uguale, come anche l’impegno per fare nuovi tesserati.  Al 31 luglio la più numerosa, si conferma la Società di 1° categoria Santa Lucia di Piave con 253 tesserati FITAV. Con soli 4 tesserati in meno è la Società di 2° categoria G. Rosatti con 249. La Fattoria, di 3° categoria, rimane con 210 tesserati di poco superiore alla Società di 2° categoria Vecio Piave con 204. Ottimo il risultato del lavoro svolto dalla Società Nibbio la più numerosa di 4° categoria con 102 tesserati uno in meno della Società di 1° categoria Le Tre Piume! In questo allegato il grafico con i dati di tutte le Società del Veneto poi la tabella con le Società divise per categoria di appartenenza, in ultima pagina la tabella comparativa delle regioni d'Italia a metà anno. Terminato il Campionato Regionale, per le Società la competizione continua fino al termine del corrente anno. In questa gara però non conta saper rompere i piattelli ma saper come farli rompere ai tiratori. Ovviamente con le dovute valutazioni circa l’area geografica di competenza, qui è migliore chi gestisce con grande passione, quindi investe nei miglioramenti dell’impianto e cura l’accoglienza fornendo un ambiente piacevole, confortevole e sereno.  Chi crede nella Federazione, ne rispetta i suoi organismi e applica le sue regole che sono state scritte dopo una grandissima esperienza, al solo scopo di tutelare lo sport del tiro a volo

.

Ultimo aggiornamento Venerdì 05 Agosto 2016 23:05
 
CAMPIONATO REGIONALE ELICA PDF Stampa E-mail
Scritto da Adriano Lonardi   
Venerdì 29 Luglio 2016 16:32

Evviva l’elica! Evviva il Campionato Regionale di elica che si svolge in Veneto! È questo il primo sentimento che sorge spontaneo analizzando le tre gare che si sono disputate presso l’impianto ASD TAV Vecio Piave punto di riferimento dell’elica in Veneto. 25 tiratori iscritti nella prima prova, 24 nella seconda e 30 nella terza per un totale di quasi 80 iscrizioni. Una media superiore a quella del double trap. Merito della Società Vecio Piave che coltivando questa specialità, contribuisce con oltre il 90% dei tiratori. Merito anche del costante impegno profuso in questi anni per dare quella che potremmo definire “pari dignità” a questa specialità, organizzando sistematicamente il campionato invernale ed il campionato estivo con montepremi, medaglie e scudetti. Siamo convinti che se una specialità è in crisi ridurre le gare significherebbe ridurre gli appassionati. Questo teoria ha già dato i suoi profitti, in passato, con lo SKEET. Nell’elica infatti il gruppo si è incrementato di nuovi appassionati che cogliendo l’occasione di provare in qualche gara adesso continuano. Quindi avanti con l’elica che è una specialità forte, in crescita e molto bella. Le tre prove del Campionato regionale si sono disputate sabato 30 aprile, sabato 26 maggio e sabato 25 giugno. Sabato 16 luglio verso sera sono state effettuate le premiazioni con la consegna delle medaglie e degli scudetti per ognuna delle 5 classifiche. Vince il titolo di Campione regionale senior Coppiello Denis che riesce a totalizzare l’en plein con 24 eliche su 24 davanti a Minguzzi Luciano e Pancot Mariano ambedue con 22/24. Il titolo di Campione regionale dei Veterani se lo aggiudica Ronchese Steni con 22/24 davanti ad Andreoli Atreo con 21/24. Nella qualifica degli over 70 conquista il titolo di Campione regionale master Candiani Ezio con 23/24 battendo Griffante Dino con 22/24, terzo classificato Coppiello Giovanni con 19/24. Nel settore giovanile è il Campione Mondiale in carica Pavan Mattia che non lascia dubbi e conquista il titolo regionale con 21/24 davanti a Minguzzi Carlo Alberto rimasto a 14 eliche. Infine per le ladies conquista il titolo di campionessa regionale la presidente della commissione tecnica del settore giovanile Borghi Giovanna con 19 eliche davanti alla promettente Fatu Alina Mihaela. Queste tutte le classifiche che comprendono le tre generali una per prova e la classifica finale con evidenziati in giallo i Campioni regionali contenente anche gli amici non tesserati in Veneto che hanno frequentato le gare ma non possono essere tenuti in considerazione.

Ultimo aggiornamento Venerdì 29 Luglio 2016 18:40
 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 13