CAMPIONATO REGIONALE FO Ecc. Prima Ladies, Paratrap e Settore Giovanile

Domenica 9 giugno si è disputata la prova unica del Campionato regionale di Fossa Olimpica per le categorie Eccellenza e Prima, per le qualifiche Ladies, tutte le tre qualifiche dei paratrap e cioè SG-L, SG-S ed SG-U e tutte le otto qualifiche del settore giovanile. Questa gara è nata quattro anni fa perché l’assegnazione del titolo di campione regionale per le categorie Eccellenza e prima veniva fatta utilizzando il risultato della gara di qualificazione delle Società che in Veneto stante il numero di tiratori che partecipano a questa gara: normalmente poco meno di 250, non può essere fatto su un numero maggiore di 50 piattelli. Quindi per la seconda e terza categoria i veterani ed i master il titolo di campione regionale viene assegnato dopo tre gare a 100 piattelli più finale. Eccellenza e prima con una garetta da 50 piattelli. Sicuramente non c’è paragone. Ma non solo. Il titolo regionale di campione del settore giovanile ovviamente andava assegnato ad uno junior oppure se mancava ad un allievo. Per gli esordienti o le giovani speranze era dura tanto da neanche partecipare: la gara era troppo impari. Non solo ed i paratrap? Loro ovviamente hanno concomitanti le gare del Campionato regionale con i Gran Premi dove è prevista la loro partecipazione e quindi come gareggiare per il titolo regionale? Perché allora non programmare una gara a 100 piattelli per tutti, più finale per le categorie Eccellenza e prima. In Veneto i ragazzi del settore giovanile sono stati nel 2018 numero 102, ad oggi i tesserati in età settore giovanile sono 78. Per loro la gara è completamente gratuita e con premi. Poi ci sono i Paratrap in Veneto sono 12. Poi le prime categorie che sono circa una cinquantina. Aggiungiamo gli Eccellenza, pochi una decina e altrettante Ladies. Potenzialmente esce una bella gara che tra l’altro forma la quinta gara federale regionale estiva di FO con cinque impianti quadricampo: è perfetta. E quella disputata questo anno al Vecio Piave è stata una gran bella festa, tutti molto contenti dai 10 paratrap ai 12 di prima categoria, ai 33 tra ragazzi e ragazze. Tutti in una giornata caldissima, si sono battuti come leoni. Alla fine si aggiudica lo scudetto di Campione Regionale di prima categoria Battilana Roberto con 115/125 che batte per un piattello Rosatti Franco a sua volta migliore di Zandomeneghi Carlo Alberto sempre di un solo piattello. La Campionessa regionale Ladies è Bottaro Luciana con 88/100 che si impone sulla Presidente della commissione tecnica settore giovanile Borghi Giovanna. Terzo posto per Casello Barbara.  Lo scudetto di esordiente femminile se lo aggiudica Rossetto Arianna con un ottimo 75/100 che batte Fongaro Sofia Diana per 5 piattelli. Negli esordienti maschili il migliore è Zarantonello Luca che con il suo 71/100 batte, di un piattello, Menegazzo Nicola e si aggiudica lo scudetto regionale. Tra le Giovani Speranze conquista il titolo regionale Panighello Noemi con 64 che batte Zanta Vanessa.  In questa qualifica tra i maschi il migliore e quindi Campione Regionale è l’ottimo Morello Mattia con il suo 89/100 seguito da Pivotto Kevin con 85 ed al terzo posto Gerotto Edoardo con 84.  Nella qualifica allieve è la brava Do Carmo Izabelly che si porta a casa lo scudetto di Campionessa Regionale con 72/100 battendo Gasparetto Amy. Tra i ragazzi allievi è Ghiotto Marco che con il suo ottimo 84/100 conquista il titolo di Campione Regionale seguito sul podio rispettivamente da Moro Luca con 79 e Raffaello Matteo con 77. Infine nella qualifica Juniores maschili è la prima categoria Facci Alberto che con il suo bel 91/100 conquista il titolo regionale e batte Fornasiero Leonardo fermo a 81.  Tra i Paratrap nella qualifica SG-U (ora PT-3) è diventato Campione Regionale De Battisti Emanuele con 68/100. Tra gli SG-L (ora PT-1) il Campione Regionale 2019 è Fiorotto Loris che con 85/100 batte De Lazzari Gino fermo ad 78. Infine tra gli SG-S (ora PT-2) il migliore è Casarin Fabiano che si impone con 86/100. Secondo si è classificato Busti Bruno fermo a 73 e terzo Bindellati Massimo con 69.