Campionato Regionale Compak dopo 4° prova del Vecio Piave

Si e conclusa la quarta prova regionale di COMPAK Presso l’impianto TAV AL VECIO PIAVE, dove 66 tiratori si sono sfidati per aggiudicarsi il punteggio migliore prima della finale che si terrà il 22-23 Luglio2023 presso l’impianto del TAV BLAK dove è stato allestito un nuovo campo di compak.

Migliore su tutti è stato il veterano BORICO ANDREA che con il quasi perfetto 49/50 si è aggiudicato il primo posto in classifica generale. Nella categoria eccellenza il migliore è FILOMENO FRANCESCO con 49/50 mentre per la prima categoria primo classificato è BONIGOLO MORENO con 47/50. COLOMBARI DANIELE con 49/50 conquista il primo posto nella seconda categoria e nella terza categoria batte tutti FOCHESATO FABIO con 47/50. Passando alle qualifiche tra i veterani migliore è stato CARMINATI FRANCO con 47/50 e tra le ladies è FOCHESATO ADA 28/50 la prima. Per la classifica Società l'ASD TAV G. Rosatti, conquista il primo posto con 146/150. A seguire dall'ASD TAV Nuovo Borgo con 142 piattelli rotti al terzo posto TAV Vecio Piave con 141 al quarto posto Blak e infine TAV Santa Lucia di Piave con 132 piatti rotti. Nella classifica dopo la 4° prova TAV G. Rosatti recupera le penalità che aveva invertendo perfettamente il punteggio della gara precedente, risale prima in classifica lasciando alle spalle l’ASD TAV Vecio Piave. Queste tutte le classifiche  dopo la 4° prova.

Un mio pensiero dopo questa 4° prova vedendo la poca affluenza di tiratori che da 95 alla prima prova sono passati a 66 nella quarta, è dovuta, secondo me, all’ aumento del costo delle cartucce e/o alle troppe gare che ci sono in giro, ma anche alle giornate di sole che stanno arrivando in ritardo rispetto gli altri anni. È arrivato il momento di ridurre le prove, anche se costa la rotazione delle Società ospitanti. Con tale provvedimento, secondo me,  si potrebbe incrementare il montepremi che diventa più importante e soprattutto disputare gare a 75 o anche a 100 piattelli, in modo che i tiratori partecipanti utilizzino meglio il costoso spostamento per arrivare al campo di gara. Infine fare in modo che anche le Società coinvolgano di più i propri tiratori motivandoli maggiormente visto che c’è anche una classifica Società.

scritto da Perminian Fabio